Carlo Buffa: Calligrafo e ambassador BLU’N ME

Appese alla porta di ingresso, si muovono le leggerissime poesie di Carlo e sembrano inspirare ed espirare ad ogni nostro passaggio. In questo spazio, i nostri occhi vengono condotti dinamicamente in ogni angolo seguendo quadri, inchiostri, carte, libri.

Riconosciamo subito i pennelli auto-costruiti di cui ci ha parlato alla performance del Kimono Day. Sono dei piccoli ramoscelli ricavati dalla rosa del suo cortile sul retro e altri più grandi con del crine di cavallo.

Questo studio esprime tutta la sua personalità. In ogni scaffale si trova custodito un sigillo od un raro libro di calligrafia: sono tutti i tasselli che hanno formato la sua conoscenza nella disciplina dello shodō.

Indossato il Kimono e preparati pennelli ed inchiostro, Carlo studia alcuni ideogrammi e li riproduce in silenzio. Noi togliamo il suono all’otturatore della fotocamera che troppo disturba i pensieri.

Nel silenzio di una preziosa ritualità, segno dopo segno gli ideogrammi si edificano sulla carta. Mano a mano che si ripete il segno, se ne acquisisce la padronanza e allo stesso tempo la libertà. Carlo decide di mostrarci come scrive XIN (cuore/mente), il carattere raffigurato nei 120 pezzi che ora sono in mostra nel nostro Atelier. Usando i rami della rosa ed altri pennelli determina tracce differenti e suscita inevitabilmente altrettante sensazioni. 

Quello che ci attrae di questa disciplina è l’importanza dell’equilibrio visivo, il segno pesa tanto quanto il bianco che lo circonda che diventa parte fondamentale per valorizzarne il significato. Il pieno è vuoto, il vuoto è pieno, completandosi reciprocamente. 

Rimaniamo ad ascoltare la sua voce narrante che trasmette sicurezza e tranquillità. Percepiamo la cura e sacralità della disciplina dietro ad ogni racconto, strumento, scrittura. 

Carlo raccoglie un grande XIN dalla scrivania, applica il sigillo (zhuanshu), arrotola delicatamente l’opera e ce la porge.

È il suo cuore per noi.

Grazie maestro.

– Eleonora

“La naturalezza dell’atto si ottiene se la mente dimentica di controllare la mano e la mano ignora la mente .” - Aiwasu
ambassador | blunmers

Scopri gli Ambassador

Francesco Cigana per BLU’N ME

Il percussionista padovano ha scelto di indossare il kimono indaco lana per le sue performance. Entra con noi nella sua sala prove e scopri la storia del nuovo Ambassador BLU’N ME.


Guarda il video teaser dell’evento KIMONO DAY:

Una risposta a “Carlo Buffa: Calligrafo e ambassador BLU’N ME”

I commenti sono chiusi.